Come preparare la valigia per un viaggio di mesi?

Da parecchi giorni – armata di agenda – appunto poi cancello e poi aggiungo cose da mettere o togliere dalla valigia.

Il prossimo viaggio che durerà parecchi mesi, mi porterà prima in Indonesia per tre settimane, poi in Australia dove rimarrò fino alla fine del prossimo anno (se andrà tutto secondo i piani). Sia in Indonesia sia in Australia troveremo un clima caldo, quindi per i primi mesi almeno, ci basteranno degli indumenti estivi. Ho preparato una valigia che ci faremo spedire quando in Australia inizierà la stagione autunnale. Questo per non sovraccaricarci inutilmente con cose che non saranno strettamente necessarie a breve termine.

Durante i viaggi passati ho imparato che la miglior cosa che si possa fare è quella di scegliere un bagaglio leggero: soprattutto se il viaggio prevede parecchi spostamenti, è fondamentale non appesantirsi come dei muli. Una valigia mal fatta può rovinare l’ atmosfera dell’ intero viaggio. Quindi la parola d’ ordine è comodità.

Cercando di andare in questa direzione ho scelto come bagagli uno Zaino Karrimor Global Hub da 65 lt.(da stiva) ed uno Zaino Lowepro Fastpack 250 (da portare come bagaglio a mano). Eccoli:

zaini

Gli zaini con cui viaggerò: sulla sinistra il Karrimor Global Hub da 65 litri e sulla destra il Lowepro Fastpack 250.

Il Karrimor è in realtà uno zaino trolley, dotato di ruote che consentono di spostarlo senza portarlo sulla schiena. Per esperienza (vedi viaggio in Australia del 2011) ho però constatato che non avendo un manico regolabile, ma soltanto la maniglia sulla parte superiore, è piuttosto scomodo trascinarlo dalle ruote perchè costringe a stare ingobbiti. Perciò lo porterò sulle spalle.

Nonostante questo zaino possa contenere più di quello che alla fine ho messo al suo interno, ho preferito lasciare un po’ di spazio per eventuali acquisti (come si fa a non compare qualche prodotto di artigianato locale in Indonesia?!) mantenendo comunque il peso contenuto. Da chiuso il mio bagaglio da stiva pesa meno di 15 kg. Per me è una conquista vera e propria.

Ecco il contenuto del mio Karrimor:

Il contenuto del mio zaino Karrimor da 65 litri.

1. ovviamente vestiti (nella foto non ci sono tutti, per questione di spazio): una dozzina di t-shirt, due paia di pantaloni, jeans, abbigliamento da mare;

2. piastra per capelli;

3. telo in microfibra;

4. ciabattine infradito;

5. bustina riempita con calzini ed intimo;

6. phon da viaggio;

7. beauty case con prodotti da bagno;

8. beauty case con make-up;

9. sacca impermeabile per proteggere portafoglio, cellulare, macchina fotografica in spiaggia o in barca;

10. maschera e boccaglio;

11. costumi da mare;

12. set per manicure.

Nella foto mancano anche un paio di ballerine (che non si sa mai…), un paio di sandali estivi ed una borsa che inserirò all’ interno del Karrimor piegata, in modo da poterla usare quando non avrò bisogno dell’ intero bagaglio a mano (ad esempio di sera). Sono tre oggetti che non sono affatto indispensabili, ma che ho deciso comunque di concedermi perchè porteranno via poco spazio. 🙂

Il bagaglio a mano, nonchè zaino che utilizzerò per gli spostamenti quotidiani soprattutto in Indonesia, è un nuovo acquisto. Ho comprato questo Lowepro da poco, pensando alla necessità di avere con me l’ attrezzatura fotografica della reflex, l’ iPad e le cose che mi serviranno quotidianamente (e che devo necessariamente portarmi dietro dato che starò via di casa per diversi mesi).

Il mio bagaglio a mano

Questo zaino ha tre scomparti: uno superiore dove mettere le proprie cose, uno inferiore dotato di divisori ed imbottiture (per riporre reflex + vari obiettivi) ed uno posteriore, proprio nello schienale dello zaino, in cui inserire un pc portatile di 15 pollici (che io al momento non ho).

Ecco come l’ ho riempito io:

bagaglio a mano

Il contenuto del mio bagaglio a mano: il Lowepro Fastpack 250.

1. astuccio con all’ interno: cuscino gonfiabile da viaggio, spazzolino e dentifricio, mascherina per dormire, burrocacao, fazzoletti;

2. astuccio con penna, matita, post-it segnalibro;

3. portafogli ed occhiali da sole;

4. iPad con attaccata la sua tastiera;

5. agenda/diario di viaggio;

6. astuccio con all’ interno: accessori elettronici (Hard Disk esterno, Power Bank, cavi vari), astuccio di Harrods con le varie medicine ed astuccio ad elefantino con lettore mp3 e cuffiette;

7. le Lonely Planet dell’ Indonesia e di Bali e Lombok.

Lo scomparto per l’ attrezzatura fotografica

Scattare le foto dell’ interno del mio bagaglio a mano, mi ha fatto tornare alla mente il post di qualche mese fa dei miei #nonpartosenza, in cui stilavo la lista dei 5 oggetti di cui non posso fare a meno quando viaggio.

In questo caso manca il libro per le attese che è stato sostituito dall’ iPad. Avendo con me il tablet potrò leggere i miei libri formato ebook (anche se preferisco di gran lunga la versione cartacea), accedere facilmente ad internet ed aggiornare il blog.

Sono davvero curiosa di vedere se questa organizzazione dei bagagli sarà abbastanza funzionale. Spero di sì: in ogni caso vi racconterò presto! 😉

 

Annunci

7 pensieri su “Come preparare la valigia per un viaggio di mesi?

  1. Mamma mia Ila sono emozionata per te!!!!
    Deve essere bellissimo e al tempo stesso terribile sapere di partire a brevissimo! Tutta una parte di vita da mettere in valigia e mille possibilità!!!
    Ti auguro tutto il meglio davvero!! E tienici aggiornati!!

    Liked by 1 persona

  2. Ciao!

    A meno che tu non sia una fashion victim non consiglierei di farti spedire una valigia con il materiale invernale. Con i soldi della spedizione puoi farti un guardaroba intero spulciando nei garage sale nei week end o noi vari recycle shop sparsi in ogni città australiana. Trovi maglie, felpe e pantaloni anche a meno di un euro. E non necessariamente brutti! Io durante i miei anni australiani ho sempre fatto così. Ti dispiacerà meno buttarli quando alla fine del tuo viaggio tornerai con cose assurde ma che al momento ti sembravano indispensabili come un didgeridoo, un boomerang o un peluche a forma di Koala o Canguro!

    Buon Viaggio e non dimenticare di visitare le isole Gili!

    Liked by 2 people

  3. -3 giorni! Che emozione! Ma sei stata bravissima con i tuoi bagagli! Io ho vestiti sparsi per tutta la stanza che contemplo da giorni in cerca di una soluzione all’enigma: come fare entrare tutto in valigia!? 😅 prenderò spunto dai tuoi consigli per cercare di sbloccare la situazione! Grazie e buon viaggio!! Elisa

    Liked by 1 persona

    • Grazie Elisa! 🙂 quello dei bagagli è uno degli aspetti che mi creano più ansia ogni volta che devo partire. Per questo comincio per tempo ad organizzarmi anche se preferirei essere una di quelle persone rilassate che ci pensano all’ultimo minuto. 😀 Anche tu sei in partenza, vero?!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...