I miei #TravelDreams2015: una lista di desideri tutta “viaggiosa”

E’ passato all’ incirca un anno dal giorno in cui ho stilato la lista delle mie “Cento cose da fare prima di morire“, una bucket list piena di posti da vedere e di esperienze da vivere assolutamente, per non perdersi la bellezza che il mondo ci regala. Avevo scelto la fine del 2013 per pensarci perchè quando un anno volge al termine, ci si immagina sempre qualche traguardo da raggiungere in quello nuovo o ci si tormenta con qualche buon proposito, che poi regolarmente si disattende. Una lista di esperienze da fare è invece qualcosa di diverso: è uno stimolo a partire, un qualcosa che ci fa sognare e ci spinge a credere di poter realizzare i nostri desideri, ora che sono nero su bianco.

Lo stesso scopo è quello dell’ hashtag #TravelDreams ideato da Farah, Lucia e Manuela lo scorso anno per raccogliere e condividere i propri sogni di viaggio chiusi nel cassetto. Anche quest’ anno parecchie persone hanno appeso all’ albero liste con i propri Travel Dreams e questo ci fa capire che di sognare non si smette mai, perchè in fondo ci fa stare bene.

Quindi tiro fuori dal cassetto anche le mie mete tanto sognate che spero di poter raggiungere il prima possibile.

Giappone

In cima alla lista c’è il Giappone che è sempre stato tra i viaggi dei miei sogni, una fissa che ho da quando sono bambina e che nella mia mente ha preso sempre più spazio. Da quando ho visto il film “Departures” poi, non riesco a smettere di immaginare un viaggio in questo Paese, così legato alle sue tradizioni anche se fortemente proiettato verso il futuro. Mi affascina la cultura di questo popolo, mi incantano le immagini che vedo ed ho un debole per la cucina nipponica. Sogno di perdermi tra le immense arterie di Tokyo e di esplorare i vicoletti di Kyoto, soprattutto nell’ antico quartiere Gion pieno di abitazioni tradizionali. Il Giappone si trasforma completamente in primavera, con l’ hanami e la fioritura dei ciliegi e in autunno, quando tutto si tinge di rosso, arancio e giallo. Soprattutto ad Hokkaido, la zona a nord del Giappone, questo spettacolo regala il meglio di sé.  

C’è poi la Bamboo Forest ad Arashiyama, vicino Kyoto: un posto dove la natura e la sua delicatezza viene preservata e custodita.

Australia

Ho assaggiato una fettina di Australia durante il mio soggiorno di quattro mesi nel 2011 e alla fine di Gennaio tornerò per fermarmi un anno. Le dimensioni di questa nazione sono impressionanti, tanto da superare quelle di tutta l’ Europa o degli Stati Uniti. Nonostante ciò l’ Australia è scarsamente popolata e nella maggior parte del paese si può venire a contatto con zone di natura incontaminata, non toccata dalla mano dell’ uomo. Un mio sogno è quello di percorrerla tracciando un anello che la circondi: partendo da Sydney e dirigendomi verso Melbourne, continuando poi in senso antiorario, fino a giungere nel Northern Territory con la sua Darwin ed il bellissimo Kakadu National Park. Continuando verso Cairns, inoltrarsi al suo interno per arrivare fino ad Alice Springs, perchè Uluru la devo vedere prima o poi. C’è poi la città sotteranea Coober Pedy, dove a causa delle elevate temperature, si continuano a costruire case ed attività sottoterra. E ancora la famosa Fraser Island: un concentrato di panorami mozzafiato.

Nuova Zelanda

Non è da molto che penso alla Nuova Zelanda, lo ammetto. Ma da quando ho iniziato ad informarmi sulle opportunità di vita in questo paese, ho scoperto luoghi che valgono la pena di essere visti. La Nuova Zelanda inoltre è stata scelta come set dei film il Signore degli Anelli e Le Cronache di Narnia nonché per le bellissime location della serie Top of the Lake. Quando penso a questo posto, così lontano e snobbato dal turismo di massa, mi vengono subito alla mente boschi pieni di licheni e di felci, coste rocciose, fiordi e laghi. Paesaggi che si discostano molto da quello che usualmente cerco mentre viaggio. Sono sempre stata attirata dal clima tropicale e dal mare e continuo a scegliere piena di fiducia il sud est asiatico come meta dei miei viaggi. La Nuova Zelanda però si è piazzata prepotentemente nella mia wishlist, soprattutto dopo aver visto un documentario che ne ritraeva le bellezze paesaggistiche. Essendo così vicina all’ Australia, chissà che con l’ aiuto di qualche volo low cost  non riusca veramente a vederla, nel prossimo anno!

 Vietnam

Non poteva assolutamente mancare, nei miei TravelDreams, un altro pezzo di Asia. Non c’è niente da fare quando viene il mal d’ Asia, se non tornare ancora ed ancora. E tra le mete che sogno, negli ultimi mesi, è comparso il Vietnam. Un Vietnam che immagino nei suoi paesini pieni di mercati colorati ed illuminati da romantiche lanterne di carta. Penso alle risaie di Sapa, alla storia di Ho Chi Minh City che si sente ancora fortissimo ed alla bellissima baia di Ha Long, dichiarata patrimonio dell’ umanità dell’ UNESCO.

 

Bene. Questo è quello che c’è in cima alla mia lista: una lista che continua all’ infinito in realtà e che è piena di cose da vedere. Ma ora che ho scritto i miei desideri, mi sembrano ancora più realizzabili.:-)

E mentre curiosa mi chiedo che cosa mi riserverà questo 2015 ormai alle porte, passo la palla a voi: quali sono i vostri #TravelDreams2015?

 

Annunci

18 pensieri su “I miei #TravelDreams2015: una lista di desideri tutta “viaggiosa”

    • Sempre sognare in grande! 😀 ahahah! Grazie mille per l’ in bocca al lupo, Manuela. Ne faccio uno speciale anche a te e che il 2015 ti porti tanta felicità e tante cose belle.
      Anche le tue mete sono davvero interessanti (te lo avevo scritto, solo che non capisco perchè, ma c’è qualcosa che non va a buon fine quando cerco di commentare i tuoi post! 😦 ).

      Comunque sia, grazie ancora e a prestissimo…
      Ilaria

      Mi piace

  1. Molto “viaggiosa la tua lista…in bocca al lupo perchè non resti solo un traveldream, ma diventi realtà quanto prima 🙂 piacere di conoscerti e vedere un nuovo blog ben fatto (ma quanti siamooooo?). Monica

    Liked by 1 persona

  2. Ci siamo. Leggere quel -6 mi emoziona in prima persona! Ti auguro un anno splendido, di viverti pienamente e con gioia questo Paese così atteso e mancato. Ti auguro sorrisi, viaggi (si sa, da lì è tutto più vicino e i prezzi sono molto bassi.. io inizierei a segnare Vietnam e Nuova Zelanda seriamente! 🙂 ) e amore. Grazie per aver partecipato. Un abbraccio.

    Liked by 1 persona

    • Mi hai fatta commuovere. Grazie di cuore, davvero.
      Il tuo è un augurio prezioso.
      Io sono molto emozionata (a metà tra panico e eccitazione perchè non vedo l’ora di calpestare suolo australiano). Credo che la prima cosa che farò sarà quella di andare a guardarmi il Sydney Harbour Bridge.
      Intanto parto, poi si vedrà. Quindi a quel paese il panico.
      Grazie ancora e a presto! ❤

      Mi piace

  3. oddio… Sogni con la S maiuscola!
    Il Giappone è il mio grandissimo sogno e tutte le altre… insomma, hai scelto luoghi davvero speciali e non mi resta che augurarti un grosso in bocca al lupo per la tua nuova avventura australiana. Sono già tanto curiosa di leggerti!
    Un abbraccio e grazie grazie grazie per aver partecipato ❤

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...