Londra e il mio amore incondizionato

Londra è uno dei posti dove non mi stanco mai di tornare perchè ritrovo ogni volta una magia che mi rende felice. Non ho ancora capito perchè questa città abbia questo effetto talmente forte su di me, ma è così. Ha un impatto sul mio umore.

Il panorama che si vede dal finestrino dell’ aereo lo conosco bene. Conosco la familiare sensazione dell’ arrivo a Stansted. E il tragitto che dall’ aeroporto, corre lungo le verdi campagne inglesi, insinuandosi dentro la città. Eppure, ogni volta sono contenta come una bambina di potermi riempire ancora lo sguardo con tutte queste cose.

Tornare a Londra è stato un po’ come tornare a casa. Ma anche no.

A Londra io mi sento più a casa rispetto a quanto mi ci senta nella mia Rimini. E’ una città che mi calza a pennello. Tra le cose che ancora non conosco e la fatica che faccio ad orientarmi, respiro aria familiare e ritrovo tutto ciò che mi fa salire un sorriso dallo stomaco.

Quando la luce del sole la illumina poi, mi emoziono tantissimo. Londra mi sembra perfetta e se avessi potuto crearla io questa città, l’ avrei fatta esattamente com’è. E’ un amore incondizionato che ogni volta rivivo: un amore per una città che mi piace così, con i suoi pregi e nonostante i suoi difetti.

Trattengo il respiro quando arrivando dall’ aeroporto, la Tower of London ruba la scena a tutto il resto, imponendosi maestosa in tutta la sua bellezza. Poi piano piano rallentato dal traffico, il bus comincia a costeggiare il Tamigi. E allora capisco perchè mi trovo ancora qui. Nonostante abbia sempre affermato che non si torna nello stesso posto, prima di aver visto il resto del mondo.

Eppure rieccomi qui.

Sono qui che sorrido mentre cammino per Hyde Park e mi fermo a guardare ogni scoiattolo che corre via tra gli alberi.

E mi incanto quando, prendendo la metro, incontro mille vite diverse: il business man ben vestito che concentrato legge il giornale, la giovane mamma che gioca con il suo bimbo, le ragazzine che stanno andando a scuola. Mi immagino quello che ognuno di loro avrà da dire, quello che saranno assorti a pensare.

Mi commuovo mentre cammino per le vie del centro illuminate a festa, per Natale. E mi sento piena di energia.
Faccio quasi fatica a scattare quello che vedo, perché ancora non riesco a rendere in immagini quello che provo mentre lo sguardo mi cade sui tanti particolari di questa città.

 

Ci sono fotografie che appendiamo, perchè la loro bellezza va contemplata ogni giorno e mostrata, condivisa.

Ci sono film che non ci stanchiamo mai di guardare, rivivendo la stessa storia, anche se conosciamo a memoria le battute. Eppure ogni volta la stessa scena ci mostra un dettaglio differente, che ancora non avevamo notato.

Allo stesso modo, ci sono posti in cui tornare – anche solo con la mente – è inevitabile. Posti che ogni volta scopriamo diversi, incorniciati da un’ altra luce. E che ci fanno sentire bene.

E’ possibile innamorarsi di una città? Quando racconto alla gente la mia esperienza in Australia e mi brillano gli occhi, per spiegare meglio perchè devo assolutamente tornarci, dico che fare un viaggio in Australia è stato come innamorarmi. Mi sono innamorata lentamente, ma ogni giorno in quei quattro mesi sono stata felice. Felice di essere lì dov’ero e di fare quello che stavo facendo. Anche se pulivo bagni o facevo lavori che richiedevano uno stomaco di ferro. Ero felice di aver scelto proprio lei.

In fondo l’ amore è questo: confermare ogni volta la propria scelta, essendone felici.

E lo stesso per me, vale per Londra. Il clima grigio e piovoso unito al traffico e al suo essere tremendamente caotica sono aspetti che vengono annientati dalla vista del Big Ben al di là del Westminster Brigde, da una corsa in metro, da una passeggiata sul Jubilee Bridge, per Camden Town o Covent Garden. Dalla luce che entra dentro il British Museum e dai cancelli neri che si sposano alla perfezione con le casette dipinte in colori pastello.

Annunci

12 pensieri su “Londra e il mio amore incondizionato

  1. E pensa che la prima volta non mi é piaciuta molto! A gennaio ci torno per la 3′ volta ma sto già cercando i biglietti per farmi ancora qualche giorno da sola…. Ha un fascino particolare..

    Mi piace

  2. non dirlo a me! ci sono stata la prima volta a 11 anni e sono tornata a casa convinta che da grande avrei vissuto lì …
    poi ci ho fatto 5 estati di vacanza studio in quelli che sono gli anni più belli e spensierati della mia vita
    poi una delle prime vacanze da sola, dove l’ho girata in lungo e in largo … udienze in tribunale comprese!
    e infine ci ho portato mio figlio, all’epoca duenne … beh! ora che ci penso forse è arrivato il momento di riportarcelo! 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...