Accessori cult per viaggiatori: i miei #nonpartosenza.

Qualche giorno fa, girovagando per il web ho scoperto sul blog di Laura questa catena lanciata da Trippando che mi ha fatta sorridere: #nonpartosenza.

Si tratta di raccontare ed immortalare i cinque oggetti indispensabili per ogni viaggio, che sia breve o lungo.

Sono una patita di queste cose: potrei passare ore a guardare le foto #whatsinmysuitcase su Instagram. Mi diverte un sacco. Sarà che io sono un po’ maniaca per l’ organizzazione e per l’ ordine e quando devo partire comincio per tempo a pianificare cosa mettere in valigia.

Mi piace che sia tutto perfettamente in ordine e sono generalmente più serena se so di aver pensato a tutte le possibili evenienze (unghia rotta, calza smagliata, pioggia, neve, tempesta di sabbia…). Oltre al superfluo, che ho la tendenza ad infilare in valigia, in un modo o nell’ altro, ci sono degli oggetti che ritengo indispensabili e senza i quali mi sentirei persa.

Eccoli:

 

I miei #nonpartosenza

I miei #nonpartosenza

1. La reflex: ovviamente lei è in cima alla lista. Non potrei partire senza avere con me la possibilità di immortalare quello che mi colpisce. E’ l’ indispensabile tra gli indispensabili: preferirei essere tagliata fuori dal mondo, ma avere dietro la mia macchina fotografica. Per me viaggiare è fotografare. Sono due cose imprescindibili.

2. Lo smartphone: fondamentale non solo per telefonare, whatsappare e rimanere in contatto con chi di dovere, ma anche per internet! Scovare posti utili nelle vicinanze, usare il navigatore per orientarsi meglio o semplicemente reperire informazioni su qualche posto che ci interessa, sono tutte comodità che in viaggio fanno la differenza.

3. La guida di viaggio: sempre rigorosamente Lonely Planet. Comincio a studiarle mesi prima e tra le pagine annoto le cose più importanti. Anche durante il viaggio la consulto spesso e nonostante internet, alla guida cartacea non riesco a rinunciare.

4. La trousse “del pronto soccorso”: ossia un piccolo astuccio che stipo all’ inverosimile con cose utili per varie eventualità. Tendenzialmente ci sono sempre 2/3 rossetti, un blush con pennello per i ritocchi (anche quando viaggio mi piace avere il mio make-up), un burrocacao, una mini taglia di profumo, una piccola confezione di igienizzante per le mani, compresse di ibuprofene, salviettine intime, elastici e forcine, mini spazzolino e dentifricio.

5. Un libro per le attese: per i viaggi in treno, in aereo o semplicemente per coprire i tempi morti, un libro è il migliore alleato. Se non passo il viaggio a dormire, leggo. Solitamente mi piace portare in viaggio un libro che abbia qualche attinenza con il posto che sto per visitare. Mi piace respirare ancora di più l’ atmosfera nella quale sto per immergermi.

Il resto delle cose che impacchetto quando faccio i bagagli spesso cambia a seconda della meta. Boccaglio e maschera sono fondamentali se sto partendo per il mare, mentre per la città non posso mai rinunciare a delle buone scarpe da tennis per camminare comodamente per ore ed ore. Immancabili in caso di un viaggio aereo, anche se breve, sono i tappi per le orecchie, mascherina per dormire e il cuscino da viaggio. Il modo migliore per riposare bene durante il volo. Un’ altra cosa che porto quasi sempre è la piastra per capelli, per rendere presentabile la chioma: perchè essere una donna molto spesso è una scocciatura, soprattutto quando si deve preparare la valigia.

Dopo aver aggiunto anche i miei cinque #nonpartosenza, sono ancora più curiosa di vedere i vostri.

Allora forza: avete già fatto la valigia?

Annunci

2 pensieri su “Accessori cult per viaggiatori: i miei #nonpartosenza.

  1. Ciao Ila,
    Eccomi a commentare per la prima volta il tuo blog (e ti anticipo che non ti mollerò ihih).
    La macchina fotografica penso sia il must have di tutte noi travelers… E fondamentale anche un buon libro per le tante ore di volo!!

    Danila

    Liked by 1 persona

    • Ciao Danila,
      che piacere leggere il tuo commento! 🙂 Io non mollo mai la mia reflex. E’ l’ estensione del mio braccio. Come con la scrittura, attraverso la fotografia elaboro e definisco quello che vedo. 🙂
      Grazie per essere passata, un bacio…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...